Controllo fumi e bollino blu su caldaie e scaldabagni a gas


Oggi vogliamo affrontare il discorso molto discusso sul controllo fumi e bollino blu su caldaie e scaldabagni a gas.
A Roma sono circa 4 anni che non c'è più una ditta distributrice di bollini blu, che dovrebbero essere messi sugli allegati II gruppi termici al momento che si fa il controllo fumi.
La famosa ditta di prima era chiamata ATI CONTE, ma dopo svariati problemi riscontrati con il cittadino il comune ha deciso di levargli il compito di distribuire e controllare i vari impianti di riscaldamento autonomo.
Da allora l'unica cosa che bisogna fare sui vostri impianti di riscaldamento è solamente il controllo fumi, che per la vostra sicurezza è bene farlo annualmente senza il rilascio di alcun bollino blu, ma con la compilazione del nuovo libretto di impianto e dell'allegato II gruppi termici.
Fino ad ora come avete potuto leggere ho parlato solamente, di impianto di riscaldamento,che viene eseguito da una caldaia che produce sia acqua calda per il sanitario e sia acqua calda per l'impianto di riscadamento.
Per quanto riguarda i scaldabagni a gas la normativa per lo scarico dei fumi non impone il controllo obbligatorio ma la certificazione di installazione a regola d'arte.

Se lo scaldabagno, inizia a dare problemi e non inizia più ad accendersi c'è da fare solamente la sostituzione delle batterie che ci sono all'interno ma questa è una procedura che può fare senza alcun problema il cliente, oppure come la sostituzione dei sali sotto lo scaldabagno o la pulizia dei filtri sotto al rubinetto comunemente chiamati rompigetto.

Insomma spero di essere stato chiaro ed esauriente e mi raccomando non vi fate imbrogliare da chi vi offre contratti per la manutenzione per i scaldagni a gas o il controllo fumi

Post in evidenza
no-posts-feed.on-the-way
no-posts-feed.stay-tuned
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2017 di Termoidraulica Mari